La Conquista dell’albicocca

crociate

Jacques le Goff

Che le crociate abbiano suscitato il risveglio e lo sviluppo del commercio della Cristianità medievale, uno storico che sia veramente tale non lo può più ammettere. Che esse abbiano invece contribuito all’impoverimento dell’Occidente, in particolare della classe dei cavalieri; che, lungi dal creare l’unità morale della Cristianità, esse abbiano fortemente contribuito ad inasprire i contrasti nazionali nascenti (è sufficiente, fra le numerose testimonianze, leggere il racconto della seconda crociata ad opera di Eudes de Deuil, monaco di Saint-Denis e cappellano del capetingio Luigi VII, dove si esaspera ad ogni episodio l’odio fra Tedeschi e Francesi, e pensare a quelli che sono stati in Terra Santa i rapporti, per esempio, fra Riccardo Cuor di Leone e Filippo Augusto o il duca di Austria, che al suo ritorno si affretterà a farlo prigioniero); che esse abbiano scavato un solco definitivo fra Occidentali e Bizantini (da una crociata all’altra si accentua l’ostilità fra Greci e Latini, che porterà alla quarta crociata e alla presa di Costantinopoli da parte dei crociati nel 1204); che, lungi dal mitigare i costumi, la furia della guerra santa abbia condotto i crociati ai peggiori eccessi, dalle stragi perpetrate sulla loro strada, ai massacri e ai saccheggi (di Gerusalemme, per esempio, nel 1099, e di Costantinopoli nel 1204, come possiamo leggere nelle narrazioni dei cronisti e cristiani, e mussulmani, e bizantini); che il finanziamento della crociata sia stato il motivo o il pretesto dell’appesantimento della fiscalità pontificia, della pratica inconsiderata delle indulgenze; e che, infine, gli ordini militari, impotenti a difendere e a conservare la Terra Santa, abbiano ripiegato sull’Occidente per abbandonarsi ad ogni sorta di esazioni finanziarie o militari, ecco di fatto il gravoso passivo di queste spedizioni. L’albicocca è l’unico buon frutto che i cristiani hanno raccolto dalle crociate.

Annunci

Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...