Offrire le Tette a Dio

denaro

Di Enrico Sanna

Qualche tempo fa, quando tirò le cuoia Hugh Hefner, il fondatore della rivista Playboy, ci fu più d’uno nella stampa che disse che era morto l’uomo che aveva sfidato, cambiandola, l’America puritana. Questa espressione, da sola, testimonia lo spessore delle incrostazioni infantilistiche che da decenni racchiudono il giornalismo come un’ostrica abbandonata.

Molti giornalisti non provano neanche più a conoscere la realtà, figuriamoci capirla. Si limitano a qualche riferimento burocratico, come la morte di qualcuno, e cavano il resto da memorie prodotte in batteria a Hollywood e nel mondo perfetto del loro conformismo industriale. Non importa cosa viene fuori. L’importante è che tutto combaci come le sequenze di un fotoromanzo piagato dall’ovvietà. L’importante è che gli ingranaggi girino con spensierata sincronia.

E credere che un uomo, da solo o anche con un manipolo di amici, possa cambiare una parte considerevole, e la più retrograda, di una nazione, richiede davvero quel genere di ragionamento che solo i film di Hollywood possono generare. Un ragionamento, ovviamente, che ha lo stesso spessore della pellicola e la stessa durata di un fotogramma.

Hefner non ha cambiato un bel niente. Hefner è un prodotto tipico della mentalità puritana. Ha fatto della donna un prodotto industriale, non diverso dai polli incellofanati nel vassoietto di polistirolo ed esposti nel banco frigo dei centri commerciali. Dove, tra l’altro, a volte si possono trovare anche le riviste come Playboy. Hefner ha fatto dell’erotismo un prodotto che deve attirare l’attenzione del cliente. Quello che vende c’entra con la donna, con l’essere umano, tanto quanto la simmenthal con le bucoliche di Virgilio. Ma questo non ha nessuna importanza.

Ora, fare tutto ciò avrebbe cambiato una delle mentalità più grettamente maschiliste che siano mai esistite? Ma siamo seri!

In una ideologia totalizzante, le uniche espressioni di opposizione possibili sono quelle che rafforzano l’ideologia totalizzante stessa. È possibile andare solo in una direzione prestabilita. Esistono tante strade percorribili, purché la risultante finale, il punto d’arrivo, sia l’unico ammissibile.

Secondo una vulgata diffusa, il puritanesimo reprime certi comportamenti perché li considera peccaminosi. Vero, ma lascia una via d’uscita. Un comportamento può non essere più peccaminoso se viene convertito in un feticcio. Ed è questo che Hefner ha fatto: ha convertito l’oscenità in denaro. L’astrazione in denaro è ciò che, nel mondo puritano, rende accettabile qualsiasi cosa. Il denaro purifica ogni intenzione. È l’acqua santa che i preti di una volta spruzzavano sui cannoni. È esso stesso dio, un dio prodotto con processi industriali.

Annunci

Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...