Prove di Traduzione

victims-transatlantic-slave-trade

Di John Greenleaf Whittier & Enrico Sanna

Tradurre la poesia è tutt’altro che facile. Dopo che hai fatto la traduzione, continui a rivederla. Ogni giorno sembra che ci sia qualcosa da aggiungere. Io ci ho provato nientemeno che con Whittier. Spero che non me ne voglia.

L’addio di una Madre Schiava della Virginia alla Figlia Venduta in Schiavitù al Sud

Di John Greenleaf Whittier (1807-1892)

Andata, andata; venduta e andata,
Alle risaie, alle umide paludi desolate.
Dove la frusta eterna sibila sullo schiavo,
Dove l’insetto punge e morde,
Dove la febbre del demonio diffonde
Il veleno come fosse rugiada,
Dove il sole brilla di febbre
Nell’aria calda di vapori;
Andata, andata; venduta e andata,
Via dai colli e i fiumi, via dalla Virginia;
Ahimè, la figlia mia rubata!

Andata, andata; venduta e andata,
Alle risaie, alle umide paludi desolate.
Non lo sguardo di madre su di lei,
Non di madre l’udito può sentirla;
E mai, quando la tortura della frusta
Aprirà i solchi del dolore sulla sua schiena,
Mai il bacio di una madre a consolarla,
Né le membra di una madre ad abbracciarla.
Andata, andata; venduta e andata,
Alle risaie, alle umide paludi desolate.
Via dai colli e i fiumi, via dalla Virginia;
Ahimè, la figlia mia rubata!

Andata, andata; venduta e andata,
Alle risaie, alle umide paludi desolate.
Oh, quando rotta, triste, a passo lento,
Dai campi tornerà dopo il tramonto,
Logora di fatica, consumata dal dolore,
Tornerà alla casa senza gioia,
Non la voce di un fratello ad accoglierla;
Non il saluto di un padre suonerà per lei.
Andata, andata; venduta e andata,
Alle risaie, alle umide paludi desolate.
Via dai colli e i fiumi, via dalla Virginia;
Ahimè, la figlia mia rubata!

Andata, andata; venduta e andata,
Alle risaie, alle umide paludi desolate.
Dall’ombra di quell’albero
Dove l’ho vista giocare giovinetta;
Dalla fonte fresca che l’ha dissetata;
E dalle rocche, le colline, i torrenti;
Dalla solennità della preghiera,
E il sacro consiglio che ivi era;
Andata, andata; venduta e andata,
Alle risaie, alle umide paludi desolate.
Via dai colli e i fiumi, via dalla Virginia;
Ahimè, la figlia mia rubata!

Andata, andata; venduta e andata,
Alle risaie, alle umide paludi desolate.
Compagna dello stento di giorno,
Di notte preda del suo predatore.
Oh, fossero almeno morte prima,
Nel sonno quieto, fianco a fianco,
Dove il potere del tiranno non è,
Ed i ferri non hanno più potere!
Andata, andata; venduta e andata,
Alle risaie, alle umide paludi desolate.

Andata, andata; venduta e andata,
Alle risaie, alle umide paludi desolate.
Col sacro amore Lui sorregge;
E la canna rotta Lui protegge;
Oh, possa Lui, a cui solo
Tutto questo mal crudele è noto,
Esser di rifugio e di speranza,
Con amor più che materno.
Andata, andata; venduta e andata,
Alle risaie, alle umide paludi desolate.
Via dai colli e i fiumi, via dalla Virginia;
Ahimè, la figlia mia rubata!

Annunci

Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...