Pressione: Zucchero Peggio del Sale

Di Victor Marchione

zucchero

Che vi abbiano diagnosticato l’ipertensione o che siate a rischio, è probabile che vi abbiano consigliato di limitare l’assunzione di sodio. Ma nuove scoperte dimostrano che gli zuccheri, soprattutto quelli usati nei cibi trattati, influiscono sulla pressione alta più del sale.

Quanto zucchero ingerite?

Uno studio recente dell’università neozelandese di Otago, pubblicato sulla rivista medica Open Heart, ha rivelato che un alto consumo di zucchero aumenta la probabilità di avere la pressione alta. Dopo aver condotto una serie di prove controllate su soggetti presi a caso, i ricercatori hanno scoperto che, non solo gli zuccheri portano ad un aumento di peso, ma hanno un influenza deleteria anche sulla pressione sanguigna.

Durante lo studio, ai partecipanti non sono state fornite quantità prestabilite di zucchero. Al contrario, dovevano essere loro a riferire la quantità di zucchero consumata ora per ora ogni giorno.

Cosa abbiamo appreso? È stato dimostrato che bere 700 millilitri di una bibita analcolica provoca un aumento della pressione sanguigna di 15/9 mm Hg e della frequenza del battito cardiaco di 9 battiti al minuto. Quantità più alte di zuccheri hanno fatto salire significativamente la pressione sistolica di 6,9 mm Hg e quella diastolica di 5,6 mm Hg in esperimenti condotti per almeno otto settimane. Se si escludono gli studi finanziati dalle industrie saccarifere, l’incremento della pressione è di 7,6/6,1 mm Hg.

In altre parole, quelle persone che consumano il 25% di calorie in più provenienti da zuccheri vedono triplicato il rischio di morte legata a malattie del cuore e pressione alta, almeno secondo i ricercatori neozelandesi. Dunque, anche un piccolo incremento nel consumo di zuccheri rispetto alla norma può provocare danni nel breve periodo!

La pressione alta in numeri

La pressione alta è la causa principale di morte negli Stati Uniti secondo l’associazione cardiologica americana. Perché? Bè, la pressione alta è la causa principale delle malattie cardiache, che sono la causa numero uno delle morti premature nel mondo sviluppato. Solo nel 2009, la pressione alta è stata il fattore primario o la concausa che ha portato alla morte più di 348.000 persone negli Stati Uniti, con un costo per l’assistenza sanitaria di oltre 50 miliardi.

Aiutate il vostro fegato a proteggersi dalla ‘morte chimica’

Grazie alla vita moderna, quasi tutto quello che si consuma lascia una scia tossica. L’acqua potabile, il cibo trattato, le medicine, perfino l’aria che si respira contiene sostanze chimiche che potrebbero finire nel fegato e danneggiarlo. Questo può provocare problemi di salute come difficoltà digestive, dolori alle ossa, debolezza, malattie della pelle e anche annebbiamento della mente.

La buona notizia è che, con un piccolo aiuto, il fegato può guarire da solo. Per capire come fare per proteggere e nutrire il proprio fegato, basta cliccare qui.

Il problema dei cibi trattati

Il consumo di zuccheri è da due a otto volte più alto del massimo raccomandato dalle associazioni mediche e dall’organizzazione mondiale della sanità. Tra gli adolescenti, il consumo di zuccheri può arrivare a sedici volte tanto. Questo avviene perché i cibi trattati contengono diverse specie di zuccheri, oltre ad amidi che creano zuccheri durante il processo della digestione.

Il saccarosio è un ingrediente comune dei cibi trattati industrialmente, anche se non è diffuso quanto lo sciroppo di mais ad alto tenore di fruttosio, in sigla Hfcs. Mentre il saccarosio è un insieme di fruttosio e glucosio in parti eguali, l’Hfcs contiene più fruttosio (circa il 55 per cento) che glucosio. Questo è il dolcificante più usato in prodotti trattati come le bibite gasate analcoliche e i le bevande a base di frutta.

È bene aggiungere, poi, che è facile sottostimare la quantità di zucchero che si ingerisce giornalmente. Per questo è buona cosa ricordare che il modo più semplice per ridurre la pressione sanguigna consiste nel tenere a bada il peso e mangiare cibo integrale invece di quello trattato industrialmente a cui sono stati aggiunti zuccheri.

Annunci

Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...