Come Scrivere Senza un Piano

Di Richard Ridley

scrittore

Non sempre mi riesce di pianificare una storia in maniera accurata. Molte volte, più di quante non sia disposto ad ammettere, mi capita di scrivere senza avere in mente un piano preciso, senza una direzione particolare da seguire. Semplicemente seguo la vena creativa che di volta in volta si forma nella mia materia grigia. Tanto per usare un ossimoro, ecco qui sotto il mio piano su come scrivere senza un piano.

• Meditate. Prima di sedervi a scrivere, dedicare venti minuti a meditare in silenzio sulla storia. Abbassate le luci e socchiudete le finestre. Sedetevi su una poltrona comoda. Chiudete gli occhi. Respirate profondamente e concentrate la vostra mente su un elemento particolare della storia. Non cercate di imporre alla storia un certo esito o una certa direzione. Lasciate che la vostra immaginazione prenda il comando. Può capitare che lo svolgersi della narrazione vada fuori controllo o esca dal percorso tracciato, ma tutto questo non è un male. Anzi. Ancora non avete messo niente su carta. State soltanto cercando piccoli lampi di logica in una tempesta creativa.

• Prendete appunti sul caos. Tenete un taccuino e una penna accanto al computer (o procuratevi un secondo taccuino se avete l’abitudine di scrivere la prima bozza a mano). Questo taccuino è il diario della vostra storia. Dal momento che state scrivendo senza un piano, avete bisogno di tenere traccia di tutti i movimenti dei personaggi, tutte le tortuosità della trama. Un appunto rapido e conciso su quello che avete già scritto può aiutarvi a mandare avanti la storia seguendo un percorso coerente. Il fatto che non sapete dove alla fine la storia andrà a parare non significa che non dovete tenere nota del percorso che avete già fatto.

• Lasciate le cose a metà. Questo è il metodo usato da Hemingway. Smettete di scrivere nel momento in cui non sapete cosa accadrà in seguito. Non cedete alla tentazione di scrivere fino a quando non avete più idee da aggiungere alla storia. Smettete di scrivere quando la vostra mente ha ancora voglia di saltare sulla pagina. In questo modo avrete un elemento della storia su cui meditare il giorno dopo e questo vi immergerà in una tempesta creativa.

Questo è il mio modo di procedere quando scrivo senza un piano preciso. E funziona.

Annunci

Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...