Gli Oli Omega 3

Di Margaret Durst

panorama_con_girasoli

Gli oli omega 3 fanno parte della famiglia di acidi grassi essenziali indicati genericamente con il termine di vitamina F. Questi oli, notoriamente, sono assenti dalla tipica dieta americana, e per questo devono essere assunti tramite integratori.

Tra i sintomi della carenza di omega 3 c’è la pelle secca, pressione sanguigna alta, perdita di memoria, e difetti alla vista. Se è vero che nella dieta tipica americana i grassi non mancano, è però vero che esiste una differenza enorme tra grassi buoni e grassi nocivi.

Molte persone conoscono la distinzione dei grassi tra saturi e insaturi, dove quelli cosiddetti polinsaturi sono considerati i più salutari. Gli omega 3, 6 e 9 sono acidi grassi essenziali e sono tutti grassi polinsaturi. Buone fonti di omega 3 sono i semi di lino, le noci, e l’olio che si ricava dai pesci grassi che vivono in alto mare. Gli oli omega 6 si trovano nei comuni oli vegetali come quello di soia, girasole, mais e sesamo. Gli oli omega 9 si trovano soprattutto nell’olio d’oliva.

Un aspetto importante di questi oli essenziali è il modo in cui influiscono sulla nostra salute in generale. Per ragioni culturali, il consumo di omega 6 dalle nostre parti è eccessivo, e questo causa problemi come infiammazioni, ostruzioni arteriose, e tumori. Molti scienziati pensano che l’alta incidenza di malattie cardiache, ipertensione, diabete, obesità, invecchiamento precoce, e alcune forme di cancro siano collegate direttamente all’eccesso di oli omega 6, in proporzione, rispetto agli omega 3 presenti nella nostra dieta.

Da notare che gli integratori omega 3, 6 e 9 contengono un olio omega 6, dagli effetti molto benefici, ricavato dall’olio di borragine o dall’olio di primula, che non ha gli stessi effetti dannosi dell’omega 6 che normalmente si consuma in eccesso.

Gli oli omega 3 combattono gli effetti negativi dovuti ad un eccesso di omega 6. Esperimenti clinici hanno dimostrato che gli integratori a base di olio di pesce hanno una particolare efficacia nel combattere disturbi come l’Alzheimer, iperattività, malattie cardiache, artrite reumatoide, diabete e colite ulcerosa. Tanta letteratura medica dimostra come gli oli omega 3 prevengano e possano servire ad attenuare o risolvere l’aterosclerosi, l’angina, l’infarto del miocardio, l’insufficienza cardiaca, l’aritmia, l’ictus, e i disturbi dell’apparato vascolare periferico.

Tra questi studi citiamo: uno studio tedesco, che ha dimostrato come l’uso di integratori omega 3 per due anni abbia causato una regressione nella formazione di placche; una ricerca americana, secondo cui le probabilità di morte in caso di attacco cardiaco improvviso è dimezzata nelle persone che mangiano pesce almeno una volta la settimana rispetto a quelle che mangiano pesce meno di una volta al mese; e poi c’è un rapporto greco, che parla di un 41% in meno nel numero di attacchi di cuore in persone che soffrono di angina a cui vengono somministrati integratori omega 3.

Quando si cerca un integratore omega 3 la qualità è essenziale. Oli di bassa qualità possono essere instabili, avere la tendenza ad irrancidire o anche contenere quantità significative di mercurio e pesticidi. Spesso, gli oli di alta qualità sono stabilizzati con vitamina E e venduti in confezioni scure di vetro o plastica in quanto la luce causa deterioramento dell’olio.

Da notare, infine, che gli integratori omega 3 rallentano la coagulazione del sangue. Se soffrite di coagulopatie, o prendete un anticoagulante o altro medicinale per il cuore, è bene che prima di ricorrere agli integratori vi consultiate con il vostro medico.

Annunci

Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...